Calendario Ortodosso

 i Santi del mese di Gennaio

 

Calendario Ortodosso

Al Clero della Chiesa Ortodossa Italiana, ai fedeli e alle Chiese in Comunione liturgica e sacramentale e a quanti leggeranno questo Messaggio, Grazia, Misericordia e Pace.

Cari fratelli, stiamo predisponendo il Calendario dei Santi della nostra Chiesa per il 2021. Il nostro calendario accoglierà i santi cristiani più venerati del primo millennio (Chiesa indivisa) con particolare riferimento ai santi italiani, i santi ortodossi più noti, quelli glorificati dalla nostra Chiesa (san Giacomo de Molay e sant’Ugone dei Pagani) o accolti nel nostro calendario come sant’Alexei Romanov (glorificato dalla Chiesa Ortodossa Russa e patrono della nostra Confraternita Scout Ortodossi d’Italia) o accolti, con apposito Tomos dalla Chiesa Cattolica (san Galgano Chiusdino). Intanto pubblichiamo il calendario dei Santi del mese di Gennaio 2021.

1 Venerdì – Circoncisione del Signore/ S. Basilio Magno, il Grande; è stato un vescovo e teologo greco antico, Dottore della Chiesa e primo dei Padri Cappadoci.

Si ricordano anche:

San Fulgenzio (monaco africano) di Cagliari del VI sec.

San Concordio ieromartire di Spoleto (PG) II sec.

San Giustino di Chieti, vescovo di Chieti, (circa 540).

2 Sabato San Silvestro Papa . Alla morte del suo predecessore Milziade, avvenuta nel 314, san Silvestro fu consacrato vescovo dell’Antica Roma. Inviò delegati del suo clero al Primo Concilio Ecumenico di Nicea nel 325. Fu san Silvestro a battezzare e guidare nel suo cammino verso la fede l’imperatore Costantino il Grande.

Si ricorda anche:

San Silvestro di Draghina (EN) monaco siciliano, Igumeno del Monastero di San Michele Arcangelo.

San Martiniano di Milano, Vescovo di Milano (ca.435)

3 Domenica San Malachia Profeta – Il profeta Malachia, nome che significa “messaggero di Dio “, è l’ultimo dei dodici profeti minori, e anche di tutti i profeti del Vecchio Testamento.

Si ricorda anche:

San Luciano, Diacono di Lentini (SR).

4 Lunedì San Clemente I, uno dei Settanta Apostoli, terzo Papa di Roma (circa 101)

Si ricorda anche:

San Lino, protovescovo di Roma (circa 76)

San Teoctisto fu fondatore e igumeno del monastero di San Nicola di Caccamo (PA).

5 Martedì Santa Emiliana, romana, zia paterna di San Gregorio Magno (VI sec.)

Si ricorda anche:

San Teopempto e San Teona, San Teopempto vescovo di Nicomedia, capitale della Bitinia, venne condannato a morte nel 304, durante la persecuzione di Diocleziano. Rimanendo illeso dopo crudeli torture, gli fu dato da bere del veleno preparato da un mago di nome Teona. Protetto dalla grazia divina, rimase ancora una volta illeso e ciò generò la conversione di Teona a Cristo. San Teopempto infine morì per decapitazione, mentre san Teona venne sepolto vivo .

6 Mercoledì Santa Teofania e battesimo del Signore, festa dei Magi.

Si ricorda anche:

San Nilammone anacoreta egiziano del IV/V secolo.

7 Giovedì – Sinassi di San Giovanni Battista Santo e Glorioso Profeta e Precursore che ha avuto un ruolo fondamentale nel mistero del battesimo di Nostro Signore Gesù Cristo. (il 24 giugno si festeggia la nascita di Giovanni il Battista)

Si ricorda anche:

San Crispino da Pavia, Vescovo di Pavia (467)

8 Venerdì – San Massimo da Pavia, Vescovo di Pavia (511)

Si ricorda anche:

Santa Domnica originaria di un piccolo villaggio nei pressi di Cartagine (Tunisia), si dedicò alla vita ascetica e ottenne i doni della profezia e di operare miracoli.

9 Sabato San Marcellino d’Ancona, Vescovo di Ancona (566)

si ricorda anche:

San Polieucto, soldato nativo dell’Armenia, subì il martirio sotto l’imperatore Decio.

10 Domenica – San Gregorio di Nissa Fratello di San Basilio Magno, fu monaco e vescovo di Nissa, in Cappadocia. San Gregorio di Nissa, “Colonna dell’ortodossia”, fece della ricerca di ciò che è veramente utile il suo scopo, e giunse a trovarlo nel Cristianesimo, nel quale è possibile “l’imitazione della natura divina” essendo la creatura riflesso del Creatore.

Si ricorda anche:

Sante Tecla e Giustina, di Lentini (SR)

Beata Teosebia diaconessa (385), sorella di San Basilio il Grande 

11 Lunedì – – San Teodosio il Cenobianca Monaco eremita della Cappadocia. Grazie ai suoi numerosi miracoli, la sua fama raggiunse numerosi re, e l’odore della sua santità si diffuse in tutto il mondo. L’appellativo “Cenobiarca” gli deriva dall’avere avuto sotto la propria autorità diversi monasteri.

Si ricorda anche:

San Leuco, nativo di Alessandria d’Egitto, primo vescovo di Siracusa.

12 Martedì Santa Taziana era Diaconessa ai tempi dell’imperatore Alessandro Severo. E’ morta martire. Torturata crudelmente rimase a lungo illesa, finché non venne decapitata.

Si ricorda anche:

Sant’Ilario, monaco mercuriense (XI sec.).

13 Mercoledì – Sant’Emilio Diacono di origine slava, per la sua fede cristiana fu torturato e martirizzato sotto l’imperatore Licinio.

Memoria anche di

San Nicola il Greco archimandrita italo greco ortodosso di Casoli (CH).

San Potito di Napoli, fanciullo martire (ca 136-161)

14 Giovedì – Santa  Nina, isapostola, illuminatrice  della Georgia (335)

Si ricorda anche:

San Saba di Serbia, (al secolo Rastko Nemanjić) è stato un arcivescovo ortodossoserbo.

15 Venerdì Sant’Efisio di Sardegna, martire (303); 

Si ricorda anche:

Santa Secondina Vergine martire di Roma (250 ca.); 

San Massimo, Vescovo di Nola (ca. 250);  

Sant’Eugippo, ordinato sacerdote a Roma, fu biografo di San Severino di Norico (535);

16 Sabato – Sant’Onorato di Fondi (LT) monaco ed abate pre-benedettino Santa Priscilla matrona romana.

Si ricorda anche:

Santa Priscilla di Roma

San Marcello I, vescovo di Roma dal 308 al 309

San Valerio, Vescovo di Sorrento (453 ca); 

Santa Liberata, sorella di Sant’Epifanio da Pavia;

San Tiziano, vescovo di Oderzo (650)

17 Domenica – Sant’Antonio Abate ( detto anche il Grande) fondatore del monachesimo cristiano.

Si ricorda anche.

San  Teodosio il Grande, imperatore di Roma (395);

18 Lunedì – Sant’Atanasio il Grande, vescovo di Alessandria

Si ricorda anche.

Santa Prisca di Roma, vergine e martire;

Santa Liberata da Como, una santa vergine di Como dove fondò il convento di Santa Margherita (580);

19 Martedì San Macario egiziano visse nel deserto di Scete. All’età di quarant’anni ricevette la grazia di scacciare i demoni e di predire il futuro e venne considerato degno del ministero sacerdotale.

Si ricorda anche:

San Ponziano da Spoleto, martire(169); 

Santa Messalina da Foligno, martire (251);

San Bassiano di Lodi, Vescovo di Lodi in Lombardia (413);

San CatelloCastellus ), Vescovo di Castellamare (IX sec.);

San Macario il Romano di Novgorod, Abate (1550).

20 Mercoledì San Sebastiano, martire di Roma (288 ca.)

Si ricorda anche:

Sant’Eutimio sacerdote ed asceta, nacque a Melitene, in Armenia compì numerosi miracoli e quando celebrava la Divina Liturgia appariva come una colonna di fuoco.

San Fabiano, vescovo di Roma (250);

Sant’Agatone, vescovo di Roma (681); 

San Mauro, monaco e abate di Classe a Ravenna, poi vescovo di Cesena (946)

21Giovedì San Massimo il Confessore nativo di Costantinopoli fu il più grande teologo del suo tempo, compose trattati e lettere che ebbero ampia circolazione.

Si ricorda anche:

San Zosimo, ieromonaco di Siracusa (VI/VII sec.);

Sant’Agnese di Roma, vergine e martire (304);

San Zosima, Vescovo di Siracusa (662);

San Publio, primo vescovo di Malta e successivamente vescovo di Atene (112 circa o 161-180 circa);

S. Epifanio da Pavia, Vescovo di Pavia (496).

22 Venerdì – San Timoteo, apostolo, discepolo di San Paolo Apostolo è uno dei 70 Apostoli, morì martire e il suo corpo è conservato nel Duomo di Termoli dal 1239, proveniente da Costantinopoli.

Si fà memoria anche di:

San Domenico di Sora, fondatore di diversi monasteri, celebre per i miracoli (1031); 

Sant’Anastasio monaco di origine persiana. (Il suo nome era Magundat) Dopo molte torture, venne decapitato per ordine dell’Imperatore Persiano.

23 Sabato – San Clemente di Ancira, (Galazia – odierna Turchia), ieromonaco, e poi Vescovo della sua città subì il martirio durante il regno di Massimiano.

Si fa memoria anche di:

Sant’Agatangelo era di origine romana e subì il martirio, morendo per decapitazione sotto l’imperatore Massimiano;

San Paolino il Misericordioso, Vescovo di Nola (431);

Sant’Amasio da Teano, vescovo di Teano (356);

San MartyriusMartory), santo eremita abruzzese (VI secolo)

24 Domenica Santa Xenia la Giusta, di Roma (V secolo) , andò in Asia minore dove costruì un piccolo oratorio in onore del protomartire Santo Stefano e, con le sue due compagne e alcune altre vergini che si erano unite a loro, si consacrò alla pratica della virtù. Operò miracoli e morì in pace dopo una vita santa.

Si fa memoria anche di:

San Babila, vescovo siriaco morto martire in Sicilia.

25 Lunedì – San Gregorio il teologo , Padre e Maestro della Chiesa nacque in Cappadocia, (Turchia), ieromonaco e teologo è stato vescovo di Costantinopoli.

Si fa memoria anche di:

SantaFelicita di Roma e sette figli, figli (c.164):

26 Martedì – SanTito fu uno dei più stretti collaboratori di Paolo di Tarso, che gli indirizzò una delle sue lettere pastorali. È stato vescovo di Creta.

San Senofonte, senatore a Costantinopoli ed era uomo pio e giusto divenne monaco si ritirò nel deserto dove ricevette il dono di compiere miracoli.

Santa Paula di Roma Paula di Palestina ), fondatrice monastica in Palestina (404);

Sant’Atanasio, vescovo a Sorrento .

27 Mercoledì – San Giuliano martire ad Atino (FR)

28 Giovedì Sant’Efrem di Nisibi,(o il Siro) nativo della Mesopotamia, ordinato diacono fondò e divenne maestro della grande scuola cristiana di Nisibi, commentando le Sacre Scritture e spiegando i dogmi della fede ortodossa. Ha ricevuto l’appellativo di “Colonna della Chiesa” e “Cetra dello Spirito Santo”, ed è da considerarsi il maggiore rappresentante del cristianesimo di lingua siriaca.

Si fa memoria anche di:

San Callinico, monaco pugliese del XII sec;

San Flavio, vice prefetto di Roma, martirizzato a Civitavecchia sotto Diocleziano (304 circa)

29 Venerdì – San Costanzo di Perugia, ieromartire e protovescovo di Perugia (170).

30 Sabato Sinassi dei santi gerarchi: San Basilio il Grande, San Giovanni Crisostomo e San Gregorio il Teologo

Si fa memoria anche:

Sant’Armentario di Pavia, vescovo di Pavia (711 circa)

31 Domenica San Giulio d’EginaGiulio di Novara ), sacerdote missionario nell’Italia settentrionale (401)

Si fa memoria anche di:

San Ciro, era un monaco nativo di Alessandria, martire decapitato sotto Diocleziano.

Sant’Anatasio di Catania, vescovo di Methone – Grecia (IX sec).

San Geminiano di Modena, diacono e successivamente successore del vescovo di Modena (348); 

Santa Marcella di Roma (410).

  

mons. Filippo Ortenzimons. Filippo Ortenzi
Arcivescovo Metropolita

Calendario Ortodosso

 i Santi del mese di Gennaio

Chiesa Ortodossa Italiana

Via Appia Nuova n. 612  – 00179 ROMA

telefono: +39 0621119875 – email: chiesaortodossaitaliana@gmail.com  C.F. 930053400045

Facebook                 Twitteryoutube

La Maina Terra di amazzoni e guerrieri

Incontro con la comunità eritrea

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *