10 giugno – Festa Ortodossa dell’Ascensione di Gesù

10 giugno – Festa Ortodossa dell’Ascensione di Gesù

10 giugno – Festa Ortodossa dell’Ascensione di Gesù

Ascensione di Gesù

dal vangelo secondo Marco (Mc 16:14-20)

Alla fine apparve agli undici, mentre stavano a mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato. Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».  Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l’accompagnavano.

Oggi 10 giugno 2021 la Chiesa Ortodossa ricorda lAscensione di Gesù Cristo al cielo. L’Ascensione è una delle dodici grandi feste della Chiesa ortodossa, celebrata quaranta giorni dopo la Pasqua, accade sempre di giovedì.

dagli Atti degli Apostoli (At 1:9-12)

Detto questo, fu elevato in alto sotto i loro occhi e una nube lo sottrasse al loro sguardo. E poiché essi stavano fissando il cielo mentre egli se n’andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù, che è stato di tra voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo». Allora ritornarono a Gerusalemme dal monte detto degli Ulivi, che è vicino a Gerusalemme.

chiesa ortodossa italiana

Troparion (Tono 4)

O Cristo Dio, sei asceso in gloria,
Concedere gioia ai tuoi discepoli mediante la promessa dello Spirito Santo.
Grazie alla benedizione furono assicurati
Che tu sei il Figlio di Dio,
Il Redentore del mondo!

 

Kontakion (tono 6) 

Quando hai adempiuto la dispensazione per il nostro bene,
E unisci la terra al cielo:
Sei asceso nella gloria, o Cristo nostro Dio,
Non separarmi da chi ti ama,
Ma rimanendo con loro e piangendo:
Sono con te e nessuno sarà contro di te.

ascoltate

RadioOrtodossa

10 giugno – Festa Ortodossa dell’Ascensione di Gesù

Chiesa Ortodossa Italiana

Via Appia Nuova n. 612  – 00179 ROMA

telefono: +39 0621119875 – email: chiesaortodossaitaliana@gmail.com  C.F. 930053400045

Facebook   Radio Ortodossa      Twitter  UniSAG

One comment

  1. Dalla risurrezione di Gesù alla missione della Chiesa. (Marco 16,15-20).
    Dapprima increduli – come viene espresso ben tre volte (vv. 11. 13. 14) -, i discepoli ricevono il dono della fede. Gesù li invia a proclamare dappertutto il gioioso messaggio della salvezza: il Risorto è con loro in tutto l’universo e segue tutta la loro attività. Al credente concede di compiere dei segni, doni diversi che caratterizzano la vita della Chiesa primitiva (1 Corinzi 12), e che manifestano la potenza dello Spirito Santo. Reintegrato nella gloria divina presso il Padre, il Signore è presente e agisce nell’azione missionaria dei discepoli: questo fatto viene messo in risalto con una frase stupenda, unica nel Nuovo Testamento (v. 20).

    Italo Valente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *